DIMISSIONI

Lucio Battisti

DIMISSIONI

Di Lucio Batosta

Seguir con gli occhi un colombo sopra il cippo e poi

ritrovarsi a porconare

e sedersi nervoso sulla sedia consiliare

in attesa di votare

e di notte passare con lo sguardo il bilancio per

scoprire

dove si truffa il cittadino

Domandarsi perché se arriva la variante

in Commissione

Come i schei  non fa rumore

E gridare come un pazzo in aula consiliare

Per  spiegare

Che non è poi tanto difficile farli cadere

E  stringere i ranghi per fermare

Lo schifo che

Nel bilancio c’è

Ma questa giunta che cos’è

Capire tu non puoi

Tu chiamala se  vuoi

La mozione

Tu chiamale se  vuoi

Dimissioni

Uscir dall’Aldo Moro di mattina

Dove non si decide un cazzo

Per riscoprirti falso

Parlar del più e del meno con i consiglieri

Per ore e ore

Per non parlare dei problemi veri

E scoprir tra le cifre una dimenticanza

Sperando possa

Passare un giorno a maggioranza

E prendere di petto il sindaco

Perché è stato reticente

Sapendo che quel che brucia non son le assenze

 

E aprire gli occhi per firmare

La mozione che

È pronta già

Ma  che la giunta tua non sa

Capire tu non vuoi

Tu chiamale se vuoi

Dimissioni

Tu chiamale se vuoi

Dimissioni.

Annunci

Facci ridere, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...