IL SINDACO MAESTRO CHE ASCOLTA (sic) I CITTADINI

L’Udc di Cordenons aveva sostenuto la candidatura di Ongaro, facendo riferimento al suo ruolo di maestro. Se ha istruito i nostri bambini – recitava un volantino Udc – sarà capace di amministrare il Comune.

Non so se Ongaro porti pure sfiga, ma fatto sta che l’Udc ebbe un tracollo elettorale, NON riuscendo ad eleggere nemmeno un consigliere.

Dopo tre anni di mandato, sarebbe davvero interessante sentire di nuovo il parere dell’Udc. Ma, ahimè, non sarà possibile, perché praticamente di quel partito non si hanno più notizie.

ONGARO bruttoEppure, tra un’inefficienza e l’altra, fra una gaffe e una figura di merda, fra risse, defezioni, cambi di casacca e di bandiere, defenestrazioni e nuove nomine, fra un parere legale e l’altro, sono già passati tre anni con Ongaro sindaco.

Che si può dire. Problemi risolti: nessuno; problemi creati: tanti; tasse e tariffe: tutte aumentate. Rimaneva solo un esile filo di speranza per le scuole. Lo stesso Sindaco ha più volte dichiarato “urbi et orbi” che la scuola è la sua prima preoccupazione (nonostante le carte l’abbiano smentito). Addirittura una volta si è lasciato andare, dichiarando di voler realizzare un polo scolastico d’eccellenza. E va bene, l’ha dichiarato. Che volete di più? Ma…sotto- sotto…la speranza è dura a morire.

Invece, sempre in tema di scuola, il Sindaco ha iniziato il mandato, facendo pagare il servizio prescuola ai genitori della “De Amicis”, prima sostenuto interamente dal Comune. Poi, ha eliminato le porte di calcio dal Parco Robinson, promettendo di trovare una sistemazione migliore(non si è più saputo nulla e i ragazzi aspettano ancora). Poi si lascia andare di nuovo ad una dichiarazione impegnativa: “Realizzerò la Città dei Bambini a Nogaredo”! Naturalmente scherzava! E va beh, però l’ha dichiarato. Che volete di più?

 

Crollo tetto della scuola elementare

Poi (forse porta sfiga veramente) crolla una parte del tetto della scuola “Duca d’Aosta”. Ed anche questa volta (gennaio 2012) si è lasciato andare ad una solenne dichiarazione al cospetto dei genitori riuniti all’A. Moro: “Sistemeremo la scuola quest’estate”. Ovviamente…scherzava! Siamo all’estate del 2014 e di sistemazione non sì è visto nulla, nemmeno il progetto. Incalzato sulle promesse non mantenute, di solito, il Sindaco mena, come si suol dire, “Il can per l’aia”, accusando, nell’ordine, il Patto di stabilità, Mucignat, la Regione (ma solo da quando governa Serracchiani), il destino cinico e baro, la salmonella e le coliche renali. palestra autoreggente

Sul Patto di stabilità accusato di essere la causa di tutti i mali c’è da dire che, purtroppo, Ongaro ha utilizzato tutte le disponibilità economiche del Comune nello sciagurato progetto della palestra “autoreggente” di Villa d’Arco (cantiere fermo da un anno con le parti in legno esposte alle intemperie, varie cause in corso fra progettista, Comune, ditte appaltatrici e ditte subappaltatrici, segnalazione alla Corte dei Conti…)! Altro che “La scuola è la mia prima preoccupazione”!

Lasciando da parte l’intervento inderogabile per la sistemazione della “Duca d’Aosta” (intervento che richiede ingenti risorse), ci sono altri interventi, poco costosi, come per esempio quello della sistemazione del cortile della scuola, che potevano essere velocemente eseguiti da uno che dice di preoccuparsi per la scuola.

Scuola fango 001

 

E invece, nonostante 3 lettere (la prima a dicembre) inviate dalla Dirigente scolastica (2) e dal Comitato Genitori (1), tutto tace.

Sì però, ragazzi, avete sbagliato approccio! Il Sindaco ha sempre dichiarato che lui “ascolta i cittadini” e voi gli mandate 3 lettere! Ma non avete capito? ASCOLTA non LEGGE, cazzo! La prossima volta inviategli un’audiocassetta e vedrete che tutto si risolverà rapidamente. Intanto tenetevi il fango e procurate un cambio d’abito ai vostri bambini.

Ah, sempre in tema scolastico, segnaliamo che ai cambiamenti di orario delle scuole primarie, il Comune ha dovuto istituire anche il servizio postscuola, a pagamento, ovviamente. I genitori sarebbero un po’, ma solo un po’, nervosi.

Scuola accoglienza 001

Insomma, per comprendere le cause di tale strafottenza nei confronti delle scuole di Cordenons, possiamo soltanto chiedere l’aiuto di uno specialista dei problemi della psiche umana.

Politicamente, invece, possiamo affermare senza ombra di dubbio che Ongaro è stato il peggiore Sindaco della storia della città e lo stesso dicasi della “sua” maggioranza.

Annunci

Facci ridere, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...