TRICOLORE O TRICOLOGICO?

Alpini poster

 

La città è tutta un tricolore. Il tricolore, lo dice il nome stesso, è composto da tre colori: verde, bianco, rosso. Il tricolore in foto (Piazza della Vittoria) è composto da: verdino, bianco e rosa. E’ carino, non lo si può negare, ma non è quello della bandiera italiana. Quale nazione avrà come bandiera un tricolore come questo? In attesa di risposta da parte dei lettori, proviamo a formulare qualche ipotesi plausibile.

Alcuni sostengono che il progetto del poster è stato affidato all’Assessore Platinette, alias “Chioma dorata”, che avrà probabilmente riciclato i materiali inutilizzati del Giro d’Italia che giacevano nel magazzino. Ed in questo si coglie la regia dell’Assessore Pasqualini che ha avviato un grandioso piano di “incartamento” della città per riciclare la carta. Il piano prevede di incartare dapprima i cartelloni (fase 1) per passare ai monumenti (fase 2) e, per finire, alle strutture pubbliche, cioè scuole, palestre, biblioteca, Centro Culturale (fase 3). L’operazione permetterebbe sia di riciclare l’enorme quantità di materiali preparati per il Giro, ma rimasti inutilizzati a causa del flop di presenze alla (falsa) partenza del Giro dalla Piazza; e sia di nascondere agli sguardi indiscreti di eventuali fotografi, giornalisti, agenti della Guardia di Finanza e chi più ne ha più ne metta, le vergognose “realizzazioni” dell’Amministrazione. Per cui avremo non più la palestra fotovoltaica ma la palestra incartata, pesata e un tanto al chilo!

Secondo altri, invece, ma sarebbe più giusto dire “altre”, poiché si tratta di un’opinione diffusa soprattutto fra il gentil sesso, l’operazione sarebbe il frutto di forti pressioni per un tricolore in quota rosa. Tale piano prevede la realizzazione di una “Cordenons quota rosa” con la sostituzione della metà dei componenti di Giunta e Consiglio con rappresentanti dell’altro sesso. Il Sindaco, essendo il Sindaco di tutti, con la sua presenza garantirebbe rappresentatività ad entrambi i sessi.

Infine, secondo un gruppo (numeroso) di maligni, il rosso sarebbe stato trasformato in rosa per rendere meno evidente il “verdino acido” che simboleggia il deterioramento del verde brillante-Lega provocato dalla pessima performance del Sindaco leghista e del gruppo consiliare della Lega.

Inoltre bisognerebbe valutare anche l’ipotesi tutta politica di una scelta deliberata del Sindaco leghista. E’ nota a tutti l’avversione dei leghisti per il tricolore e l’invito del Boss  ad usare il tricolore come carta igienica. Per renderlo più accettabile ai leghisti, il Sindaco l’avrebbe fatto trasformare in verdino, bianco, rosa.

Ultim’ora: il “verdino acido”, dopo le ultime pessime figuracce, starebbe già modificandosi in verde vomito, mentre il bianco, sempre più sporco, già tendenzialmente grigio, starebbe per trasformarsi in nero.

 

 

 

Annunci

Facci ridere, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...