LA TRISTE VICENDA DI NETTA MARIO NEL TEATRINO DELLA POLITICA

C’era una volta, tanto e tanto tempo fa, nel fantasmagorico reame di Folponia, un signore di nome Netta Mario. Questo signore era da tutti conosciuto come leghista. Non della prima ora. E nemmeno della seconda. Diciamo della terza. In principio si dice che bazzicasse ambienti democristiani, ma senza apparire. Poi scese in campo per la prima volta con la “Rete” di Leoluca Orlando. Questa prima uscita non ebbe il successo sperato ed il nostro eroe si avvicinò ad ambienti di Rifondazione Comunista. Poi per un po’ scomparve (politicamente) nel nulla, per riapparire come leghista: era stato folgorato sulla via di Folponia dal verbo di Bossi. Oddio, più che dal verbo, diciamo dai versi gutturali e dai gestacci.  

Teatrino

Così quatto quatto, lesto lesto, il nostro si candida con la lega alle comunali di Folponia del nuovo millennio (2001). Non viene eletto consigliere ma, in virtù dell’alleanza con Forza Italia e A. N., viene nominato Assessore dal Sindaco (riconfermato) Del Pulp. Assume vari assessorati, non riuscendo a combinare niente di buono. In seguito ad una grave frattura della maggioranza (defezioni, tradimenti, cambi di casacca, passaggi all’opposizione), per ricomporre nuovi equilibri, il Sindaco Del Pulp, per siglare un patto di ferro fra Lega e Forza Italia, lo nomina Assessore alla cultura.

occupypoltronas

 

Così, il signor Netta Mario, si trova a vivere le ultime convulse vicende del decennio delpuppista da una posizione privilegiata. E da quella posizione condivide tutto e soprattutto gli scandali consumati negli ultimi giorni dell’Amministrazione di centrodestra. Comunque la sua attività di amministratore ha lasciato un segno indelebile nella Storia del reame di Folponia. Sua è stata l’iniziativa di investire alcune migliaia di euro per la cartellonistica “folpa”. Altra pietra miliare posata da Mario è stata la pubblicazione di un suo libro con i soldi dei cittadini. Il libro fu presentato ufficialmente, poco prima delle elezioni, durante una manifestazione che si  concluse con un  rinfresco (sempre pagato dai cittadini).

 

Maestro Yoda

Il libro, ahimè, non gli portò molta fortuna. Ricandidato poco dopo, alle elezioni  in Folponia, non fu eletto. Netta Mario fece tesoro di questa brutta esperienza e capì che aveva sbagliato ad utilizzare i libri per conquistare voti. Infatti alle elezioni del 2010 utilizzò soprattutto degli elementi decisamente più popolari al suo elettorato: costa e polenta. Seppure con uno scarto minimo, Netta fu eletto nientepopodimenochè Borgomastro di Folponia, insieme a Del Pulp e Vampa, “Il trio Loscano” o altrimenti conosciuti come “Il giogo delle tre carte”.

marionette-2730343

Già nel muovere i primi passi da Borgomastro, Mario mostra fin da subito la sua totale incompetenza  ed inefficienza. L’incompetenza e l’abitudine di dire bugie sono  talmente imbarazzanti da suscitare malumori e risentimento all’interno del suo stesso partito. Fatto sta che dopo appena pochi mesi la Lega si spacca. Un gruppo di consiglieri abbandona la lega e forma un “Fritto misto”, alleandosi con Del Pulp. E’ l’inizio della fine. Da quel momento si registra una girandola di dimissioni volontarie o imposte, cambi di casacca, nuove nomine, nomine decadute, crisi, ricomposizioni. Il regista di quest’esilarante teatrino della politica resta nell’ombra. Il Borgomastro Mario viene così spodestato e tenuto in piedi per formalità. Il vero Borgomastro è ormai un altro.

Marionetta 2

Satyrifolp lancia un grande concorso a premi dal titolo:

“SCOPRI IL PUPARO!”

 

Chi muove i fili di Mario Netta?

Invitiamo i lettori a comunicarci il nome della persona che ritengono essere il “Puparo”.

A tutti i partecipanti sarà inviata in omaggio una copia del libro scritto da Mario e stampato con i soldi dei folpi.

Annunci

Facci ridere, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...