FIGURACCIA 2013 – Figuraccia n. 2: IL SINDACO E (VIA) MAZZINI

ongaro 3

Messaggero Veneto – 17 gennaio

Cordenons, “rivoluzione” nella viabilità

«Il cambio di viabilità che si avrebbe con l’istituzione del senso unico in via Mazzini verso la piazza va visto nell’ottica di ben due ring. Il primo anello collegherebbe via Mazzini a via Montello, il secondo quest’ultima a via Nazario Sauro, attraverso un tratto di via Cervel».

Per il sindaco Mario Ongaro, questa che sarà portata allo studio del nuovo piano del traffico (prossimo ad essere avviato e relativo al solo centro città), è l’unica soluzione possibile per risolvere il problema della scarsa visibilità all’incrocio tra via Cervel e via Mazzini e mettere in sicurezza gli utenti.

Messaggero Veneto – 21 gennaio

«Non ci sono soldi, via Mazzini resta com’è»

Cordenons, divergenze in maggioranza. Il vicesindaco Raffin: «Senso unico? Per ora è irrealizzabile»

CORDENONS. «L’ipotesi di istituire il senso unico in via Mazzini era nata in funzione dello spostamento di un tratto di pista ciclabile da dietro il caseggiato, dove è già prevista dall’ultima variante generale 30 al piano regolatore, alla via in questione – afferma il vicesindaco Stefano Raffin –. Ma non succederà, almeno non in tempi brevi. Non ci sono soldi per fare le asfaltature, figuriamoci per un piano del traffico».

Messaggero Veneto – 22 gennaio

La gaffe del senso unico fa vacillare la maggioranza

Cordenons, bufera politica dopo l’annuncio a sorpresa del Sindaco su via Mazzini.

«Ancora una volta – rileva Zancai – Ongaro si ritrova ad annunciare e poi a ritrattare provvedimenti  senza che in giunta siano stati prima discussi e concordati: ci ridicolizza. Glielo ripetiamo da tempo: questo non è modo di lavorare. Per mantenere in piedi questa coalizione stiamo mandando giù troppi bocconi, quindi se la corda si spezzerà non sarà per colpa nostra».

INSOMMA, IL SINDACO SPARA CAZZATE IN LIBERTA’ E VIENE CONTINUAMENTE SBUGIARDATO DAI SUOI ASSESSORI. NESSUNA INIZIATIVA VIENE CONCORDATA. L’UNICO INTERVENTO DECISO MA NON ANCORA REALIZZATO (LA PALESTRA A VILLA D’ARCO) E’ STATO APPROVATO SOLO DA META’ GIUNTA…MENTRE L’ALTRA META’ HA ESPRESSO CRITICHE E SOSPETTI

I CITTADINI HANNO GIA’ SPEZZATO LA CORDA ED ASSISTONO SGOMENTI ALLO SPETTACOLO INDECOROSO DI QUESTA GIUNTA LITIGIOSA E DIVISA SU TUTTO, MA UNITA SOLO DALLA POLTRONA.

LA CITTA’ STA PAGANDO UN PREZZO TROPPO ALTO, FRA CUI IL RIDICOLO A CUI VIENE CONTINUAMENTE ESPOSTA DALLE “STRAVAGANTI” ESTERNAZIONI DEL SINDACO E DI PLATINETTE.

C’E’ UNA SOLA COSA DA FARE:

 

DIMETTETEVI AL PIU’ PRESTO

Se la maggioranza crolla su questo argomento, vuol dire che Mazzini avrà avuto giustizia, perchè credeva nell’Italia “una e indivisibile” e non nella padania inventata nelle osterie della bassa, dopo il terzo grappino.

Annunci

Facci ridere, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...