MAQUILLAGE DEL MUNICIPIO

Secondo indiscrezioni provenienti dal Palazzo, la giunta si appresterebbe ad affidare l’incarico del restauro del municipio ad una professionista locale molto conosciuta nell’ambiente, con sede a Cordenons e già molto affermata nel suo genere. Ovviamente sul nome viene mantenuto uno stretto riserbo, ma Super Satyrifolp è riuscito, grazie ai suoi super poteri ad individuare con precisione la prescelta. Si tratterebbe della stessa professionista che da anni effettua il restyling della folta criniera dell’assessore “Platinette”. Visto  il successoriscosso dal suddetto, proprio grazie alla folta e cangiante capigliatura, si è pensato di affidare l’incarico a questa brava parrucchiera che, appena saputa la notizia, si è messa subito all’opera. Infatti già stamattina è stata notata di fronte alla sede municipale in compagnia di due shampiste.

Durante il sopralluogo la signora Parry (nome in codice) ha dato poche e semplici istruzioni alle sue collaboratrici : “Una bella lavata con uno shampoo ad alto potere detergente per eliminare l’unto e le impurità; un’energica spazzolata per mandare via polvere e patina nera; una prima mano di tintura, asciugatura al naturale e seconda mano definitiva”. Per quanto riguarda il preventivo, la signora Parry avrebbe indicato una cifra più contenuta rispetto alle richieste del professionista incaricato dalla sinistra, un architetto di Bari che, secondo l’assessore Platinette, sarebbe sicuramente gay.

A gravare sui costi sarà – ha dichiarato la Parry – la grande quantità di shampo e di tintura necessarie all’operazione (circa 50.000 euro) A proposito del colore (o della “tinta”, come dice Platinette) del maquillage, la signora Parry ha già le idee molto chiare, mantenendosi nel solco della tradizione ed ispirandosi al “suo” modello. Si va quindi da un colore “sale e pepe” ad un grigio chiaro (la parte inferiore) per passare ad un biondo cenere/platino (parte intermedia) e, per finire, ad un rosso mogano (parte superiore e tetto). Il progetto di massima pare sia stato già approvato all’unanimità e con entusiasmo dalla giunta. L’assessore Platinette, in evidente conflitto di interessi, si è assentato durante la votazione e ne ha approfittato per una lisciatina ai capelli.

 

E tutti risero felici e contenti

Annunci

Facci ridere, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...