IL LIBRO DEL MAESTRO 8 – SCACCO MATTO

E giunse, infine, il giorno dell’approvazione del bilancio. L’adunata dei rappresentanti del popolo si tenne nella sala del Gran Consiglio, colà dove, per ben 5 anni, si era istaurato il regime comunista capitanato dal dittatore Mucignat, detto affettuosamente “Stalin”. Sullo scranno più alto, al centro della sala, era assiso, gonfio e torvo nella sua protervia, il Podestà. Poco più in là si assise, silenzioso e pensieroso, il Maestro. Brutte notizie circolavano per la città a proposito delle intenzioni dei fuoriusciti dalla Lega. Si diceva che quelli volessero votare contro l’approvazione del bilancio, provocando, in tal modo, la caduta del Maestro e della giunta. Tali voci allarmanti erano pure state riportate dalla stampa. Il Maestro, silenzioso e tristo, osservava i “congiurati” e scrutava ogni possibile mossa che potesse rivelargli le loro intenzioni. Poi, stremato dal grande sforzo, un poco si appisolò. Ridestatosi di soprassalto a causa della voce gracchia dell’assessore Platinette, si accorse che anche il fido Avvocato che l’avea difeso dagli attacchi dei rossi, era assente. Brutto presagio…

Rapidamente si giunse all’epilogo. Per ben quattro volte la maggioranza fu battuta dal voto congiunto dell’opposizione e dei congiurati. Per ben quattro volte il Maestro contrasse le mascelle in un’ espressione di rabbia a stento contenuta. Poi, di colpo, si alzò dallo scranno e si precipitò fuori, dirigendosi verso un giovine assiso fra il pubblico. E quando fu al suo cospetto, rabbiosamente gli disse: “ Hai visto cosa hanno votato?”, incurante della vicinanza della bionda che rappresenta i rossi nel Gran Consiglio.

In quel preciso momento il Maestro avea compreso tutta quanta la drammaticità della sua situazione: era diventato, di colpo, un cavaliere disarcionato, un’anatra zoppa, un gelato sciolto, una tromba senza fiato, una cintura senza buchi, ricattabile in qualsiasi momento, perché i dissidenti + l’opposizione (5 + 8) costituivano la maggioranza (13 su 25).

SCACCO MATTO!!!!!!!!  

 

Annunci

Facci ridere, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...