IL LIBRO DEL MAESTRO – cap. 4: la neve

E venne il Maestro alla finestra e ivi sostò a lungo e con sguardo accigliato scrutò il cielo. E notò  uno strano e luminoso biancore. E disse con tono grave che quello era un segnale di nefasto presagio. Indi tosto convocò a sé i capitani e così profferì. “Miei prodi, cattivi presagi incombono su Cordenons. Presto si abbatterà su di noi una sciagura. Prepariamoci a fronteggiare l’emergenza!”

E così i capitani diedero gli ordini giusti e furono approntate tutte le misure previste per le calamità. E proprio in quel momento iniziò la più abbondante nevicata degli ultimi 150 anni. Ben presto una spessa coltre di neve coperse tutta la città, inghiottendo tutto ciò che era per le strade. E per tre giorni continuò a cadere tanta neve che bloccò le strade, rendendo difficile l’approvvigionamento di acqua e di cibo. I cittadini sgomenti e atterriti invocavano il Maestro perché li salvasse da quella terribile sciagura. Da ogni casa giungevano i lamenti e le invocazioni delle vedove e dei bambini.

 E il Maestro venne a loro, casa per casa, portando a tutti una parola longobarda di conforto, dell’acqua, un po’ di frico, qualche tocco di polenta, luganeghe… e piccoli doni per i più piccini. Mentre il Maestro era a ciò intento, i capitani eseguivano i saggi ordini ch’egli avea impartito e ben presto la città fu liberata dalla morsa del ghiaccio e del gelo. E al quarto giorno spuntò l’astro solare a riscaldare i cuori delle genti. E il Maestro, stanco di tanto peregrinare di casa in casa, convenne al suo offizio.

E non appena pose le auguste chiappe sul morbido scranno, avvenne un prodigio: tutti dimenticarono di colpo ciò che era successo, acciocché non avessero a soffrire al ricordo di quei giorni luttuosi. E ancora oggi i cittadini, ignari del prodigio, non ricordano i tre giorni di emergenza neve. Come se non fosse mai accaduto. Solo uno, il Maestro, ricorda.

Annunci

Facci ridere, lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...